Blumari - scoprirecamminando

Vai ai contenuti

Menu principale:

Blumari

Domenica 10 febbraio Scoprire Camminando ha potuto ammirare nella meravigliosa cornice innevata di Montefosca la tradizionale corsa dei blumari, un rituale antichissimo e davvero emozionante. Ecco alcune delle foto riprese dagli escursionisti di Scoprire Camminando Nadia, Francesco, Alberto.

I blumari attraversano correndo le viuzze di Montefosca.

Inscenano semplici coreografie nella minuscola piazza del paese.

Vengono salutati ed applauditi dall'audace pubblico giunto sin quassù.

Se ne vanno sempre di corsa verso la borgata di Placeida.

Il suono dei campanacci annuncia il loro ritorno.

Percorrono stradine di campo tra le borgate.

Vestono abiti candidi come la neve, tradizionali pantofole nere: "Zeki", calde calze di lana fatte a mano, si destreggiano con il bastone: "Piastok".

Risalgono veloci verso Montefosca.

Le soste sono d'obbligo e per superare le prove devono conservare gli abiti candidi, senza macchie di dolci o vino...

Nella schiena sono abilmente legati i "zuoni", tre campanacci che fanno continuamente suonare saltellando.

Ma il pezzo più bello del loro abbigliamento è senz'altro il copricapo che ricorda un'albero fiorito e l'arrivo dell'imminente primavera.

Sotto la chiesa di Montefosca hanno fatto una sosta fuori programma per Scoprire Camminando.

Una foto ricordo della nostra visita a Montefosca con i blumari.

I sette blumari ( è d'obbligo il numero dispari) , hanno superato anche la nostra prova.

Hanno sistemato i cappelli e sono ripartiti per il settimo e ultimo giro.
Viva i blumari!

Torna ai contenuti | Torna al menu